‪#‎25Aprile‬ Insieme alla Liberazione, ricordiamo anche le vittime delle stragi nel Mediterraneo.

Non si tratta di cambiare il significato dell'anniversario della Liberazione, i festeggiamenti per il 25 Aprile sono l'occasione per ricordare chi è oppresso, come noi lo siamo stati fino a 70 anni fa, chi fugge dai totalitarismi, dalle guerre, dalla persecuzione, dalla povertà, chi ha combattuto in nome della resistenza e chi, ancora oggi, cerca la libertà, in ogni parte del mondo. Ecco perché, insieme al vice sindaco della città metropolitana Eugenio Comincini, chiediamo a tutti i sindaci e della Città metropolitana di Milano, in occasione del prossimo 25 aprile, di ricordare nei discorsi commemorativi anche le vittime del Mediterraneo e a deporre vicino alle corone di alloro delle rose bianche, simbolo delle vittime innocenti.

70 Anni di Libertà, il nostro impegno per il 25 Aprile


“Tutto quello che oggi abbiamo – commenta il segretario Pietro Bussolati – lo dobbiamo alla Resistenza e ai valori che sono espressi nel 25 aprile e nella grande festa della Liberazione. Chiediamo a tutti i milanesi di venire in piazza con i figli, con i nonni, con le persone più care perché sarà una grande festa. La festa di chi crede nei valori e nelle eredità che ci sono state lasciate dalla Resistenza. Tutto il contrario di chi come Salvini partecipa a marcette fasciste romane invece che rivendicare con orgoglio la Resistenza che qui a Milano e nel Nord ha rappresentato un elemento di rinascita per l'Italia tutta”.
 

Newsletter Registrati, sarai aggiornato sulle novità politiche del PD Milano